Monitoraggio dinamico di parti terze

Puoi aggiungere il monitoraggio di terze parti agli annunci in modo da monitorare l'attività su Pinterest tramite altre piattaforme. Ad esempio, puoi monitorare i clic con URL di terze parti, come Google DoubleClick Campaign Manager (DCM) o Kenshoo, per verificare gli intervalli di pubblicazione delle campagne e raccogliere i dati per i report.

Aggiungi il monitoraggio di terze parti agli annunci

Sono supportati due tipi di monitoraggio dei clic:

1. Monitoraggio dei clic di terze parti cross-domain (X-domain)

Esistono diversi provider di monitoraggio dei clic: Google[Doubleclick], Adobe[DTM], Facebook[Atlas], Flashtalking, ecc. Questi URL iniziano con il dominio del provider e reindirizzano al tuo dominio e alla tua pagina di destinazione. Per questo, il browser dell'utente caricherà momentaneamente un dominio di monitoraggio di terzi prima di caricare la tua pagina di destinazione. Problemi comuni a questa pratica sono i link interrotti ed errori nella codifica percentuale.

Questi URL vengono inseriti nel campo "URL di destinazione Pin sponsorizzato" o nella colonna dell'editor collettivo.

 

2. Monitoraggio dei clic in parallelo

Con il monitoraggio dei clic in parallelo, un nuovo URL viene attivato in parallelo all'URL di destinazione del Pin sponsorizzato. In questo modo, si riduce l'intervallo di tempo tra i clic dell'utente su Pinterest e il caricamento della pagina di destinazione dell'inserzionista. Gli URL di monitoraggio dei clic in parallelo non vengono caricati dal browser dell'utente e non reindirizzano alla pagina di destinazione finale, ma inviano dati a terzi.

Gli URL di monitoraggio dei clic in parallelo vengono inseriti nella colonna "URL di monitoraggio di terze parti" nell'editor collettivo, insieme agli URL di monitoraggio delle impressioni.

Non c'è un minimo di spesa o un accordo specifico da concordare prima di avviare il monitoraggio di parti terze.

Aggiungi parametri di monitoraggio dinamico

Puoi aggiungere parametri di monitoraggio dinamico direttamente agli URL o in aggiunta agli URL di monitoraggio di terzi. Inoltre, sono supportati anche i parametri di monitoraggio dinamico che permettono agli inserzionisti di ottenere informazioni aggiuntive da Pinterest su un clic per monitorare la campagna. Rappresentano il segnaposto di un testo compreso tra virgolette che può essere aggiunto agli URL.

Parametri dinamici supportati per tutte le campagne:

  • {campaignid}

  • {campaign_name}

  • {adgroupid}

  • {adgroupname}

  • {adid}: l'ID della promozione del Pin

  • {device}: "t", "c" o "m" per tablet, computer o dispositivo mobile

Ad esempio, un URL di destinazione fornito da un rivenditore potrebbe apparire così: rivenditore.com/abbigliamento-uomo/?cid={idcampagna}. Se l'ID campagna di Pinterest è 1234, l'URL sarà: rivenditore.com/abbigliamento-uomo/?cid=1234.

Parametri dinamici supportati per le campagne di ricerca:

  • {keyword}: la stringa keyword con codifica percentuale (es. %20shoesdacorsa) che corrisponde al Pin sponsorizzato

  • {keyword_id}: l'ID della parola chiave che corrispondeva al Pin sponsorizzato

I parametri dinamici non supportati verranno ignorati. Ad esempio, se il rivenditore fornisce l'URL rivenditore.com/abbigliamento-uomo/?cid={ID-CAMPAGNA}, il parametro di monitoraggio verrà ignorato e l'URL sarà rivenditore.com/abbigliamento-uomo/?cid={ID-CAMPAGNA}.

Parametri dinamici supportati per le campagne per gli acquisti:

Hai ancora bisogno di aiuto?
Contattaci